manovra-heimlich-680

Pubblicato il 25/12/2013 Da in Salute

Ostruzione nelle vie aeree nel bambino

Quante volte succede che ad un bambino vada per traverso qualcosa!
E quante volte inizia a tossire, a diventare rosso in viso, e noi non sappiamo cosa fare…
Se poi affidiamo il nostro pargoletto a qualcuno (nonni, baby sitter, o magari il primo giorno di scuola materna) ci passerà sicuramente per la testa il pensiero “E se per caso gli va qualcosa per traverso, sapranno cosa fare? Come intervenire?”

Abbiamo pensato che sia utile fare chiarezza su cosa fare nel caso di ostruzione delle vie aeree nel bambino superiore all’anno di età.
Vi proponiamo una vignetta, disegnata da Beppe Beppetti, che ne illustra le fasi in modo chiaro ma anche bello e piacevole da vedere, nella speranza che ne stampiate moltissime copie e la appendiate in tutti i luoghi che vi viene in mente (ovviamente autorizzati, se il luogo è pubblico!)

Cliccando qui potrete visualizzare la vignetta di Beppe Beppetti

Qui sotto invece trovate la parte più tecnica, spiegata più nel dettaglio (puoi anche scaricare qui il documento in formato pdf)

 

OSTRUZIONE PARZIALE

Se il bambino riesce a tossire, piangere, parlare incoraggiarlo a tossire e cercare di mantenere la stazione eretta.

Se persiste dispnea (difficoltà respiratoria) attivare il 118 o recarsi in PS

 

OSTRUZIONE TOTALE

Con bimbo cosciente

  1. afferrare con fermezza la mandibola dal basso verso l’alto
  2. capovolgere il bambino posizionandolo su un ginocchio con la testa in posizione più bassa del torace.
  3. Alternare

3.1 5 pacche dorsali con il palmo della mano nella regione interscapolare con via dui fuga laterale (le pacche non vanno date al centro della schiena per non correre il rischio di colpire la testa) mentre l’altra mano sostiene la mandibola.

3.2 Mettere il bambino in posizione eretta, cingerlo da dietro ed effettuare Manovra di Hemlich (5 compressioni con le mani “a cucchiaio” sotto al diaframma)

 

L’alternanza dei punti 3.1 e 3.2 procede fino a disostruzione o fino a quando il bambino diventa incosciente.

 

Con bimbo incosciente:

  1. Chiamare il 118
  2. Posizionare il bambino su un piano rigido (a terra), estendere il capo.
  3. Solleva la mnadibola ed effettua la disostruzione manualmente solo se il corpo estraneo è visibile ed affiorante.
  4. Esegui 5 tentativi di ventilazione artificiale (respirazione bocca a bocca)
  5. Esegui RCP (rianimazione cardiopolmonare cd. massaggio cardiaco) per almeno 1 minuto.
  6. Ripeti le procedure 4 e 5 fino all’arrivo dei soccorsi senza mai abbandonare il bambino.

 

 

Ostruzione Parziale

Come riconoscerla: un po’ d’aria passa, il bambino tossisce, piange, urla, ci chiama.

Cosa fare: in questo caso non bisogna fare nulla, solo rassicurare il bambino, incoraggiandolo a tossire da solo, per espettorare ciò che gli sta dando fastidio.

Cosa non fare:

-non mettere le mani in bocca per rimuovere il corpo, il rischio è di farlo andare più in profondità, causando un’ostruzione completa; è un’operazione che si può fare solo se il corpo è affiorante, cioè se lo si riesce a vedere prossimità delle labbra – ad esempio un “filo” di prosciutto che è incastrato in gola ma si riesce a tirare fuori prendendolo dalle labbra.

- non dare da mangiare o da bere

- non posizionare il bambino a testa in giù, non dargli pacche sulla schiena in quanto interrompono il meccanismo naturale della tosse che è la prima e più efficace difesa del corpo in presenza di un corpo estraneo nelle vie aeree.

 

Ostruzione completa

Come riconoscerla: la via aerea è completamente chiusa, l’aria non passa, il bambino non respira, non piange, non ha voce. È “un bimbo pesce” che boccheggia. Si porta le mani alla gola.

 

25 dicembre 2013
a cura di Stefano Del Monte

Tags :

Stefano Del Monte

ROMA. Medico Chirurgo specialista in Radiodiagnostica. Nato a Roma nel 1977. Appassionato di medicina e tecnologia, ho scelto il campo che riuscisse a coniugarle entrambe.