promessi-sposi-680

Pubblicato il 11/11/2013 Da in Cultura

“Riscriviamo” i Promessi Sposi?

Internet e i social network ci aprono nuove frontiere e scenari innovativi per divulgare contenuti culturali e stimolare i ragazzi – e gli utenti in genere – ad avvicinarsi anche a testi impegnativi.
Questi nuovi strumenti permettono una diffusione capillare caratterizzata da immediatezza, rapidità e sintesi.

Un’iniziativa in particolare ha catturato il nostro interesse: #TwSposi il nuovo progetto di riscrittura – elaborato da Paolo Costa, Hassan Bogdan Pautàs, e Pierluigi Vaccaneo – finalizzato alla lettura di un’opera letteraria su Twitter: I promessi sposi di Alessandro Manzoni.

La partecipazione a #TwSposi è gratuita e aperta a tutti gli utenti di Twitter, in Italia e all’estero, e si rivolge in modo specifico alle scuole superiori italiane, in quanto si propone come sperimentazione di una nuova forma di didattica dei testi letterari e per stimolare i giovani a un uso consapevole del web e delle reti sociali.

Il progetto #TwSposi prevede:

una riscrittura da parte della comunità allargata, aperta a tutti gli utenti twitter, in Italia e all’estero, che avverrà dal 25 novembre 2013 al 18 marzo 2014 secondo un programma preciso e un calendario condiviso (un capitolo ogni tre giorni)

– per consentire la partecipazione delle scuole, ogni insegnante potrà decidere quali capitoli del romanzo leggere e riscrivere online con la classe, in funzione delle proprie esigenze didattiche e di programmazione: tutte le informazioni nella pagina dedicata alle scuole.

Se sei un insegnante della scuola secondaria di secondo grado, hai tempo fino al 15 novembre 2013 per iscrivere la tua classe a #TwSposi.

Come funziona il progetto:

l’esercizio consiste nel leggere il romanzo in base a un calendario condiviso (un capitolo ogni tre giorni) e nel “riscriverlo” online su Twitter. I “riscrittori”, chiamati #Bravi, formano una comunità perché sono connessi attraverso la piattaforma. Ogni partecipante condivide la propria interpretazione in forma di uno o più tweet entro il limite dei 140 caratteri con hashtag #TwSposi, seguito dall’indicazione del capitolo cui si riferiscono (ovvero: #TwSposi/01, #TwSposi/02, #TwSposi/03…)

Durante la riscrittura questo corpus di micro-testi è oggetto di un processo editoriale di selezione e ordinamento: la comunità produce dei tweetbook (in formato PDF, HTML, ePub e Mobi/Kindle) contenenti i tweet migliori del progetto, capitolo per capitolo.

Ed ora, gustatevi questo video, in cui i ragazzi insegnano ai ragazzi:
riassunto e spiegazione dell’introduzione dei Promessi Sposi

11 novembre 2013
a cura di Alessandra Giraldo

Tags : ,

Alessandra Giraldo

TREVISO. Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana. Referente Scuola Comitato Provinciale Unicef Treviso, e Referente Provinciale per Miur e Unicef Italia per il progetto “Verso una scuola amica”. Dal 2000 si occupa di elaborare progetti rivolti ai bambini, alle famiglie e alle scuole; nel 2010 ha fondato “Progetti Educativi” partner di riferimento per Enti e realtà territoriali che operano nel settore della formazione e della prevenzione. Nel 2013 ha fondato "Team For Italy", una rete di cittadini che mettono a disposizione gratuitamente le proprie competenze per un rilancio culturale e della partecipazione attiva. - "Non è solo vero che si insegna ad un bambino. Soprattutto, si impara. Se si è capaci di mettersi in gioco, ci si trasforma, si vede il mondo da prospettive diverse, ci si completa"

Comments are closed.