introduzione-Magnani

Pubblicato il 13/12/2013 Da in Cultura

Introduzione all’articolo di Lorenzo Magnani

Sannazzaro de’ Burgondi, provincia di Pavia: dei ragazzi giocano nel cortile delle Scuole Elementari nell’ora di ginnastica, è primavera, tepore del sole sulla pelle, prato verde smeraldo. Alle 16 finisce la scuola, ma il gioco continua per alcuni di loro in un altro cortile, vicino alle Scuole. E’ il cortile della casa natale di Lorenzo Magnani, uno dei miei migliori amici oltre che compagno di banco. Alle Medie il sodalizio continua, per il giovedì di solito c’è una marea di brani di Francese da tradurre, per i dubbi c’è il telefono che viene monopolizzato, con irritazione dei genitori. Arriva il Liceo Scientifico a Pavia: siamo ancora compagni di banco, arriviamo dal paese ma sappiamo farci valere. Poi il salto di qualità, di Lorenzo: in quarta lui prepara anche l’esame di maturità che supera brillantemente, poi si iscrive a Filosofia, si laurea in Filosofia della Scienza, parte per gli USA, niente, è decollato come uno Shuttle. Io arranco un po’, ma mi laureo in Ingegneria Elettronica ecc. ecc.

Dissolvenza. Sono passati una quarantina d’anni, ed ecco Lorenzo Magnani:

Full Professor
Director: Graduate and Postgraduate Studies in Philosophy
Department of Humanities, Philosophy Section
University of Pavia, Pavia, Italy
Director: Computational Philosophy Laboratory
www.unipv.it/webphilos_lab

Sembra un po’ la canzone “Il ragazzo della via Gluck”, ricordate? “…ma quel ragazzo ne ha fatta di strada…” Solo che invece di “…torna e non trova gli amici che aveva…” lui li trova ancora, e me in particolare.

Il sodalizio continua.

E qui potete leggere l’articolo di Lorenzo Magnani “Capire la violenza

 

13 dicembre 2013
a cura di Mario Signorelli

 

Tags :

Mario Signorelli

LOMBARDIA. Informatico, con moglie e figlia, hobbies lettura e bridge - Electronic engineer, with his wife and daughter, hobbies books reading and bridge

Comments are closed.