06-senegal

Pubblicato il 21/01/2015 Da in Blog dal Senegal

Il villaggio

Torniamo al viaggio… Qualche ora fa non riuscivo ad immaginare cosa intendessero per villaggio.
Beh ora che ci sono, dopo averne attraversati una decina… Dopo chilometri e chilometri di strada sterrata e polverosa ho capito. Difficile è ora spiegarlo.
Immaginate una pianura assolata, polverosa, coperta di una sabbia rossiccia è da una vegetazione bassa e diradata.

Ogni cinque, forse dieci chilometri spuntano delle piccole aree recintate da cannette e lamiere contorte e arrugginite. Tutt’attorno animali, cavalli pecore buoi, capre, maiali, asinelli, e altri che neanche conosco. All’interno delle aree recintate piccole baracche. Dove vivono e dormono centinaia di persone per villaggio.
Fuori, tra le case… Tantissimi bambini con le famose maglie delle squadre europee che giocano a pallone.
Alla vista di un bianco impazziscono ti corrono incontro, sorridenti ti stringono la mano. È evidente che non ci conoscono bene, che qualche proclama politico “spiritoso” qui non è arrivato. Per fortuna.

Cosa fanno decine di bambini in marcia nel nulla apparente? Piccoli, piccolissimi, avranno dai 4 anni in su…  Camminano tra la sabbia, passano accanto ad alberelli piccolissimi. L’ombra è quasi assente.
Vanno a scuola… Percorrono alcuni chilometri, e dai vari villaggi si dirigono in quello nel quale c è la scuola. Fanno anche 3 /4 chilometri a piedi all’andata e altrettanti al ritorno.
Loro sono quelli fortunati… Altri, nel nulla apparente, se ne stanno seduti. Controllano greggi sparpagliati lungo la pianura. Pastori a 6 anni.
E le donne, sempre con avvolto un bimbo nella veste, cosa fanno nel nulla con giganteschi catini sulla testa?
Recuperano l’acqua per la giornata ai pozzi e camminano, camminano, camminano…. Spesso bellissime, coloratissime. Delle statue in marmo nero che tornano al villaggio.

Mi manca la famiglia, gli amici, il caffè… Ma li vorrei qui con me. Solo venendo in questi posti si possono capire…. E vorrei che i miei bimbi capissero, vedessero.
La mia bimba impazzirebbe nel vedere tutti gli animali che ci attraversano la strada, a lei che basta un cavallo per essere felice.

Davide
15 gennaio 2015

 

05-senegal-05

05-senegal-04

05-senegal-03

About

Comments are closed.