Tutti i post di Luigi De Gennaro

Luigi De Gennaro

Nato a Salerno nel 1959, è professore di Psicobiologia e Psicologia Fisiologica e di Psicofisiologia del Sonno normale e patologico. Laureato in Psicologia sperimentale a Roma. Direttore del Laboratorio del Sonno del Dipartimento di Psicologia dell’Università di Roma Sapienza. Esperto di sonno normale e patologico. Svolge un’ampia attività editoriale scientifica ed è Associate Editor del Journal of Sleep Research. Autore di circa 500 pubblicazioni, di cui più di 100 su riviste internazionali peer-reviewed. Si occupa di divulgazione scientifica nelle neuroscienze e, in particolare, dello studio del sonno e della sue patologie.

de-gennaro-uno-mattina

Pubblicato il 11 febbraio 2014Da Luigi De Gennaroin Dal Web

La “macchina del sonno”

Perché soffriamo d’insonnia? Quali sono le “regole d’oro” del sonno? Quali sono i dubbi più ricorrenti, come ad esempio se fare sport alla sera o leggere prima di dormire? L’utilizzo di smartphone e tablet prima di andare a dormire influisce sul sonno? Il sonno è una motivazione biologica di base, come l’alimentazione, l’assunzione di liquidi, il sesso… Ma nel mondo un individuo su quattro soffre di disturbi del sonno, e ognuno di noi prima o poi avrà problemi d’insonnia nel corso della propria vita, almeno nella forma acuta (temporanea). D’altra parte,Continua
so-di-non-sapere

Pubblicato il 3 febbraio 2014Da Luigi De Gennaroin Cultura

Elogio dell’ignoranza

(ulteriore riflessione sul cosiddetto caso Stamina) Venerdì a lezione uno studente chiedeva il mio parere sulla liberalizzazione della cannabis, di cui si parla in queste settimane, in seguito alle leggi in molti stati USA che hanno legalizzato. Ho detto lui che il mio “parere” non era poi così rilevante, dal momento che -nel corso di lezioni- avremo avuto un intero modulo sulla psicofarmacologia e sulle sostanze d’abuso. Per non sottrarmi alla domanda, ho comunque sintetizzato alcune consolidate conoscenze relative ai meccanismi ed effetti dell’assunzione di cannabis. Alla fine, lo studenteContinua